Scuola Forense Bolognese


Il Corso di Tecnica Forense, organizzato e tenuto dalla Scuola Forense Bolognese già da diversi anni, si prefigge lo scopo di formare i praticanti avvocati sia sotto il profilo della preparazione all'esame di Stato che sotto quello più strettamente professionale. Il corso viene tenuto grazie all'impegno di alcuni avvocati del foro di Bologna, molti dei quali hanno maturato plurime esperienze in qualità di membri delle Commissioni d'esame di nomina ministeriale. Anche grazie a questo ulteriore e peculiare profilo di esperienza, i docenti del corso sono in grado di guidare i candidati, suggerendo loro specifiche indicazioni ai fini della preparazione dell'esame e del suo superamento.

President

0
Anno di fondazione

0
Corsi

0
Docenti

MODULO A
Magister Juris

Il Modulo A della Scuola Forense Bolognese è diviso in due sezioni principali. La prima, denominata “Istituti generali” è tenuta esclusivamente da professori universitari e si articola in una serie di lezioni frontali volte ad introdurre gli argomenti generali della giurisprudenza civile e penale. La seconda, dal titolo “I grandi temi”, si concentra su argomenti e casi specifici. Ogni tema viene prima analizzato in maniera trasversale dal punto di vista civilistico e penalistico, poi affrontato in maniera pratica con una doppia esercitazione, una di diritto civile ed una di penale. Scopo del Modulo A è quello di formare il praticante, portandolo ad acquisire gli strumenti necessari per poter affrontare la stesura di un atto o di un parere sia di diritto civile che penale, rendendo il corso gradualmente sempre più di stampo pratico, con l’avvicinarsi dell’esame d’avvocato.

Vedi calendario

MODULO B
Modulo intensivo di simulazioni d’esame

Il Modulo B è composto esclusivamente di simulazioni di prova scritta d’esame. Due team di docenti (uno per il diritto civile ed uno per il diritto penale) seguono i praticanti passo passo, proponendo la redazione di una serie di atti e pareri. Le tracce selezionate, che trattano le più recenti novità giurisprudenziali, spesso tema d’esame, sono accuratamente selezionate dai docenti, che poi correggono gli elaborati di ciascun praticante con valutazioni personalizzate e correzioni collettive in aula, dispensando consigli utili per l’approfondimento delle corrette tecniche di redazione di atti e pareri. Il taglio esclusivamente pratico del Modulo B evidenzia lo scopo di preparazione mirata al superamento, da parte del praticante, della prova scritta dell’esame d’avvocato.

Contattaci subito

Contattaci per qualsiasi informazione: risponderemo al più presto.

Contattaci